Recupero di un giardino tramite posa di prato sintetico e piante vive.

Recupero di un giardino tramite posa di prato sintetico e piante vive.

In queste foto, esempio di recupero di un giardino tramite posa di prato sintetico + piante vive. Per ottenere un buon risultato e soprattutto un effetto realistico, è necessario utilizzare manti erbosi di ottima qualità, come quello scelto per questo giardino di Vercelli.

La collocazione di piante vive (in questo caso, un acero giapponese, un agrifoglio e due euonimi) contribuisce a migliorare l’impatto visivo, rendendo il tutto più naturale.

A completamento dell’opera sono state realizzate due piccole aiule composte da lavanda nana e due varietà di mesobriantemo su fondo di lapillo vulcanico. Allargandosi durante la crescita queste piante creeranno un interessante gioco di colori, su tonalità di rosa, viola e lilla.

Come potete vedere, il giardino è composto di tre aiule. Per ognuna, eccovi le foto dettagliate (prima e dopo):

Aiuola n° 1

Prima e dopo, con dettaglio della mini aiuola con piante vive e lapillo vulcanico:

Aiuola n° 2

Aiuola n° 3

ilgiardinosegreto

Post correlati

Aiuola sopraelevata in tufo

Aiuola sopraelevata in tufo

Creare un’aiuola

Creare un’aiuola

Aceri: non ci stanchiamo mai di parlarne

Aceri: non ci stanchiamo mai di parlarne

Passato, presente, futuro: la visione del giardiniere

Passato, presente, futuro: la visione del giardiniere

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Parlando di…

Nuova sezione del sito!!!

Potatura di un ginepro in stile giapponese

Archivio articoli